I condizionatori senza tubo non esistono

I condizionatori senza tubo non esistono: in questo post vi spieghiamo perché.

Partiamo dalla definizione di condizionatore e da quella di tubo. Infatti con la parola “tubo” si intende riassumere in maniera sbrigativa lo “scarico” verso l’esterno.

Per condizionatori d’aria intendiamo quelle macchine in grado di sviluppare calore (positivo o negativo) che viene scambiato con un fluido, il quale messo a sua volta in circolazione cede tale calore ad un ambiente allo scopo di innalzarne o abbassarne la temperatura (definizione tratta da Wikipedia).

Fatte queste premesse possiamo affermare con certezza che i “condizionatori senza tubo” (inteso come scarico o condotto verso l’esterno) non esistono. Il principio di un condizionatore d’aria è proprio quello di immettere aria fredda per raffrescare l’ambiente e, per compensazione, espellere l’aria calda dall’ambiente stesso.

Per questo motivo i condizionatori, portatili o a muro, necessitano di un’uscita in cui incanalare il calore che può essere espulso all’esterno.

I condizionatori senza tubo non esistono: perché?

Scriviamo questo post perché capita spesso di leggere sul web di miracolosi condizionatori senza tubo ma, volendo chiamarli con il nome corretto, occorre definirli come raffrescatori di aria o raffrescatori evaporativi.

Tipicamente questi funzionano come dei deumidifcatori. Necessitano quindi di bacinelle (spesso incluse) per raccogliere l’acqua accumulata dalla deumidificazione dell’ambiente.

Ma se si vuole raffreddare davvero un ambiente interno è meglio valutare l’acquisto di un vero condizionatore e quindi scegliere quelli a muro o portatili dotati di un tubo in uscita.

Altri modelli invece permettono di raffreddare (senza tubo di espulsione dell’aria calda) attraverso un condensatore interno ad acqua. Anche in questo caso non sono più portatili perché devono essere allacciati alla rete idrica dell’abitazione.

Per concludere, esistono condizionatori senza tubo solo se questo viene inteso in senso strettamente letterale. Occorre quindi praticare un foro nel muro e il condizionatore, che sarà attaccato alla parete, potrà espellere l’aria direttamente dal foro.

Non sarà però un condizionatore portatile, anche avendone l’aspetto. Stiamo parlando di un normale impianto di aria condizionata.

condizionatori portatili senza tubo 1 1200x675