Prezzo di listino

1 146,00 € Iva escl.
1 398,12 € Iva incl.

1 398,12 € Iva incl.

Prezzo scontato

723,00 € Iva escl.
882,06 € Iva incl.

882,06 € Iva incl.

Stima trasporto

bx_loader
50,00 €

Aggiungi alla lista dei desideri

payment logo

Voti e valutazione clienti

Nessun cliente ha lasciato una valutazione
in questa lingua
Offerta su carta intestata

AREA BUSINESS

DINGOL DG164A Alternatore Trifase 8.1 KVA AVR Senza Spazzole

BELTRAME

DG164A

Nuovo prodotto

Tipo di fase: Trifase
Tensione (V): 400
Frequenza (Hz): 50 
Giri al minuto (giri/min): 1500 
Potenza monofase (kVA): ----
Potenza trifase (kVA): 8.1
Tipo di alternatore: a velocità costante
Regolatore di tensione: AVR
Senza Spazzole
Grado di protezione: IP22 (a richiesta IP 23)
Peso (Kg): 101

Maggiori dettagli

DINGOL DG164 ALTERNATOR Visualizza ingrandito
Caratteristiche tecniche
Tipo fase Trifase
Frequenza (Hz) 50
Tensione (V) 400
Giri motore (giri/min) 1500
Potenza trifase (KW) 6.5
Potenza trifase (KVA) 8.1
Rendimento (%) 76.2
Grado di protezione IP22
Lunghezza (mm) 500
Larghezza (mm) 480
Altezza (mm) 670
Peso a secco (Kg) 101
Spazzole No
Funzione PMG Opzionale
Tipo di alternatore Velocità Costante
Regolatore di tensione AVR

* I dati riportati sono forniti dal produttore, ManelService non si assume nessuna responsabilità per eventuali valori non corretti. Prendere visione della scheda tecnica del produttore in allegato.

Dettagli

IMPREGNAZIONE ED ISOLAMENTO

Il sistema di isolamento è di classe H . TuttI I componenti sono sottoposti a specifico procedimento di
rivestimento e/o impregnazione atti a salvaguardare la funzionalità del generatore e a proteggere le parti
critiche nelle svariate condizioni di utilizzo. Le resine e le vernici impiegate sono adatte a rendere resistente
la superficie degli avvolgimenti statici, e a conferire robustezza meccanica a tutti i componenti rotanti.

CARATTERISTICHE E PRESTAZIONI ELETTRICHE DEGLI AVVOLGIMENTI

Questi alternatori rispondono ottimamente anche in presenza di carichi non lineari. Questo risultato si ottiene
avvolgendo il cavo elettrico degli statori con un passo di 2/3, eliminando così le armoniche di terzo ordine ( 3°
- 9° - 15° ) dalla curva della tensione. Di fatto in questo modo si elimina anche l’eccesso di corrente neutra
che a volte compare con avvolgimenti di passo maggiore, durante il funzionamento in parallelo rete. Un
avvolgimento ausiliario tampone interamente connesso contribuisce a ridurre drasticamente le oscillazioni in
parallelo. Quanto detto, unitamente ad altri accorgimenti costruttivi contribuiscono a ridurre al minimo le
distorsioni della forma d’onda.

EFFICIENZA PROTETTIVA DELLA CARCASSA

Questi alternatori adottano lo standard IP22 (NEMA1) per impieghi industriali adatto a garantire protezioni
dalle normali condizioni atmosferiche. Per condizioni atmosferiche estreme è disponibile anche lo standard
IP23 che prevede una protezione all’acqua fino a 60° dalla verticale. L’utilizzo marino impone lo standard
IP23, ed inoltre un declassamento del 5% dell’alternatore. Su tutti i generatori indistintamente si possono
montare dei filtri dell’aria optional che comportano comunque un declassamento del 5%.

BILANCIAMENTO ALBERI E CHIAVETTE

Sul banco prove, i rotori sono bilanciati al meglio della direttiva BS6861:parte 1 riquadro 2.5. per consentire il
funzionamento con il minimo delle vibrazioni possibile. Gli alternatori bi-cuscinetto sono bilanciati utilizzando
una mezza chiavetta.

INTERFERENZE VERSO ONDE TELEFONICHE

La THF (come definita dalla direttiva BS4999 parte 40) è al meglio del 2%, mentre la TIF : Telephone
Influence Factor come definito dalla direttiva NEMA MG1-32) è migliore di 50.

INTERFERENZE VERSO ONDE RADIO

L’assenza del meccanismo a spazzole, e l’elevata efficienza del regolatore di tensione assicurano un basso
livello di interferenza con le onde radio. In tal senso è disponibile un dispositivo soppressore che può essere
installato su tutti gli alternatori a richiesta.

MORSETTI PRECONFIGURATI E SCATOLA DI TERMINAZIONE

Tutti gli alternatori hanno dodici morsetti terminali e vengono consegnati pre-configurati in assetto trifase
qualora non diversamente specificato dal cliente. Tuttavia, se è necessario modificare la configurazione, una
tavola delle configurazioni possibili è riportata sul retro del coperchio della scatola di terminazione.
Quest’ultima poi ha ampi spazi per gli interventi di cablaggio ed ospita inoltre il regolatore di tensione. Due
pannelli removibili consentono un facile e veloce accesso laterale alla scatola di terminazione

FLANGE E GIUNTI/DISCHI

Sono disponibili le versioni ad un supporto e a due supporti. Per i modelli DG16.. possono essere richieste sia
le flangIe SAE 4,5,6 sia i dischi SAE 6.5 7.5 8 e 10. Per i modelli DG18.. possono essere richieste sia le
flangIe SAE 2,3,4,5 sia i dischi SAE 6.5 7.5 8 10 e 11.5 Il SAE 1 è disponibile solo per il modello DG18.. a
due supporti.

SISTEMA DI ECCITAZIONE

I regolatori automatici di tensione elettronici sono installati indifferentemente sugli alternatori destinati ad uso
industriale e quelli destinati ad uso marino. Essi consentono di trasferire in modo costante l’ energia
necessaria dallo statore di eccitazione all’eccitatrice principale indipendentemente dalla potenza sviluppata
istante per istante dal generatore. L’elevata efficienza dell’AVR assicura il funzionamento anche quando la
corrente di eccitazione residua è molto bassa. La corrente in uscita dal rotore di eccitazione che viene
utilizzata per alimentare l’eccitatrice principale passa attraverso un ponte raddrizzatore dell’onda. Il
raddrizzatore stesso è dotato di una protezione contro le sovratensioni causate, ad esempio, da un corto
circuito o da un parallelo effettuato fuori fase. E’ possibile espandere le funzioni dell’AVR utilizzando i
dispositivi di controllo compatibili prodotti dalla Beltrame c.s.e.

REGOLAZIONE DELLA TENSIONE

II regolatore automatico di tensione, tramite il sensing regola la tensione della corrente in uscita
dall’alternatore con un margine di controllo di 0,5% in eccesso o in difetto, da vuoto a pieno carico, incluse le
variazioni da freddo alla temperatura di esercizio, fino a cos-phy 0.8 e fino ad una variazione r.p.m. della
motrice del 4%. Il voltaggio viene regolato agendo su un trimmer.

STANDARDS DI RIFERIMENTO PER LA FABBRICAZIONE

Gli alternatori corrispondono a quanto previsto dai seguenti standard: BS500 Parte 3, VDE0530, UTE5100,
NEMA MG1-22, CEMA, IEC34-1, CSA22.2, AS1359

Immagini e dati tecnici non impegnativi.

  • Recensione (0)
  • Siate il primo a fare una recensione !

    spedizioni
    pagamenti sicuri
    esperienza
    certificazioni
    Tipo fase Trifase
    Frequenza (Hz) 50
    Tensione (V) 400
    Giri motore (giri/min) 1500
    Potenza trifase (KW) 6.5
    Potenza trifase (KVA) 8.1
    Rendimento (%) 76.2
    Grado di protezione IP22
    Lunghezza (mm) 500
    Larghezza (mm) 480
    Altezza (mm) 670
    Peso a secco (Kg) 101
    Spazzole No
    Funzione PMG Opzionale
    Tipo di alternatore Velocità Costante
    Regolatore di tensione AVR

    IMPREGNAZIONE ED ISOLAMENTO

    Il sistema di isolamento è di classe H . TuttI I componenti sono sottoposti a specifico procedimento di
    rivestimento e/o impregnazione atti a salvaguardare la funzionalità del generatore e a proteggere le parti
    critiche nelle svariate condizioni di utilizzo. Le resine e le vernici impiegate sono adatte a rendere resistente
    la superficie degli avvolgimenti statici, e a conferire robustezza meccanica a tutti i componenti rotanti.

    CARATTERISTICHE E PRESTAZIONI ELETTRICHE DEGLI AVVOLGIMENTI

    Questi alternatori rispondono ottimamente anche in presenza di carichi non lineari. Questo risultato si ottiene
    avvolgendo il cavo elettrico degli statori con un passo di 2/3, eliminando così le armoniche di terzo ordine ( 3°
    - 9° - 15° ) dalla curva della tensione. Di fatto in questo modo si elimina anche l’eccesso di corrente neutra
    che a volte compare con avvolgimenti di passo maggiore, durante il funzionamento in parallelo rete. Un
    avvolgimento ausiliario tampone interamente connesso contribuisce a ridurre drasticamente le oscillazioni in
    parallelo. Quanto detto, unitamente ad altri accorgimenti costruttivi contribuiscono a ridurre al minimo le
    distorsioni della forma d’onda.

    EFFICIENZA PROTETTIVA DELLA CARCASSA

    Questi alternatori adottano lo standard IP22 (NEMA1) per impieghi industriali adatto a garantire protezioni
    dalle normali condizioni atmosferiche. Per condizioni atmosferiche estreme è disponibile anche lo standard
    IP23 che prevede una protezione all’acqua fino a 60° dalla verticale. L’utilizzo marino impone lo standard
    IP23, ed inoltre un declassamento del 5% dell’alternatore. Su tutti i generatori indistintamente si possono
    montare dei filtri dell’aria optional che comportano comunque un declassamento del 5%.

    BILANCIAMENTO ALBERI E CHIAVETTE

    Sul banco prove, i rotori sono bilanciati al meglio della direttiva BS6861:parte 1 riquadro 2.5. per consentire il
    funzionamento con il minimo delle vibrazioni possibile. Gli alternatori bi-cuscinetto sono bilanciati utilizzando
    una mezza chiavetta.

    INTERFERENZE VERSO ONDE TELEFONICHE

    La THF (come definita dalla direttiva BS4999 parte 40) è al meglio del 2%, mentre la TIF : Telephone
    Influence Factor come definito dalla direttiva NEMA MG1-32) è migliore di 50.

    INTERFERENZE VERSO ONDE RADIO

    L’assenza del meccanismo a spazzole, e l’elevata efficienza del regolatore di tensione assicurano un basso
    livello di interferenza con le onde radio. In tal senso è disponibile un dispositivo soppressore che può essere
    installato su tutti gli alternatori a richiesta.

    MORSETTI PRECONFIGURATI E SCATOLA DI TERMINAZIONE

    Tutti gli alternatori hanno dodici morsetti terminali e vengono consegnati pre-configurati in assetto trifase
    qualora non diversamente specificato dal cliente. Tuttavia, se è necessario modificare la configurazione, una
    tavola delle configurazioni possibili è riportata sul retro del coperchio della scatola di terminazione.
    Quest’ultima poi ha ampi spazi per gli interventi di cablaggio ed ospita inoltre il regolatore di tensione. Due
    pannelli removibili consentono un facile e veloce accesso laterale alla scatola di terminazione

    FLANGE E GIUNTI/DISCHI

    Sono disponibili le versioni ad un supporto e a due supporti. Per i modelli DG16.. possono essere richieste sia
    le flangIe SAE 4,5,6 sia i dischi SAE 6.5 7.5 8 e 10. Per i modelli DG18.. possono essere richieste sia le
    flangIe SAE 2,3,4,5 sia i dischi SAE 6.5 7.5 8 10 e 11.5 Il SAE 1 è disponibile solo per il modello DG18.. a
    due supporti.

    SISTEMA DI ECCITAZIONE

    I regolatori automatici di tensione elettronici sono installati indifferentemente sugli alternatori destinati ad uso
    industriale e quelli destinati ad uso marino. Essi consentono di trasferire in modo costante l’ energia
    necessaria dallo statore di eccitazione all’eccitatrice principale indipendentemente dalla potenza sviluppata
    istante per istante dal generatore. L’elevata efficienza dell’AVR assicura il funzionamento anche quando la
    corrente di eccitazione residua è molto bassa. La corrente in uscita dal rotore di eccitazione che viene
    utilizzata per alimentare l’eccitatrice principale passa attraverso un ponte raddrizzatore dell’onda. Il
    raddrizzatore stesso è dotato di una protezione contro le sovratensioni causate, ad esempio, da un corto
    circuito o da un parallelo effettuato fuori fase. E’ possibile espandere le funzioni dell’AVR utilizzando i
    dispositivi di controllo compatibili prodotti dalla Beltrame c.s.e.

    REGOLAZIONE DELLA TENSIONE

    II regolatore automatico di tensione, tramite il sensing regola la tensione della corrente in uscita
    dall’alternatore con un margine di controllo di 0,5% in eccesso o in difetto, da vuoto a pieno carico, incluse le
    variazioni da freddo alla temperatura di esercizio, fino a cos-phy 0.8 e fino ad una variazione r.p.m. della
    motrice del 4%. Il voltaggio viene regolato agendo su un trimmer.

    STANDARDS DI RIFERIMENTO PER LA FABBRICAZIONE

    Gli alternatori corrispondono a quanto previsto dai seguenti standard: BS500 Parte 3, VDE0530, UTE5100,
    NEMA MG1-22, CEMA, IEC34-1, CSA22.2, AS1359

    Immagini e dati tecnici non impegnativi.

    Siate il primo a fare una recensione !

    PRODOTTI CORRELATI